mercoledì 30 dicembre 2009

Di parola si muore

Cari ragazzi, è triste dover ricordare che di parola si muore. Parola scritta, parola urlata, parola alle volte solo sussurrata; parola che però può scuotere le coscienze, e allora diventa pericolosa; allora bisogna zittirla. Non starò qui ad elencarvi la moltitudine di persone che hanno perso la vita per aver cercato la verità, mi limiterò a dirvi di non dimenticarle. Non uccidiamole una seconda volta.
Il ricordo però non basta. Bisogna cercare di vivere i propri giorni rispettando dignitosamente la verità, quest'essere sfuggente. Non la verità assoluta, chiaro, ma le piccole e grandi verità della nostra esistenza di uomini imperfetti.
Grazie.