venerdì 22 giugno 2012

Untitled


E così il tuo sicario
Mosse contro il vento della sera
Ma rimase fulminato
Appeso al muro
Inchiodato alla sua demenza
Sgrammaticato essere dei miei stivali
Navigatore stolido
Come un solido inanimato
Freddo gelido meschino
Analfabeta giudicante.