domenica 23 settembre 2012

Oltremare



Non esiste attimo nel cielo
che non sia cullato da memorie di gesso
o polvere di malta
nei muri dei congiunti
laddove spira il vento
che concede tregue e infinito amore.