lunedì 22 ottobre 2012

Mézga család

Mézga család.
Ad alcuni queste parole non diranno nulla. Ad altri, forse, faranno tornare in mente piccoli attimi al sapore di fragola o di patatine fritte. Sapete? quelle industriali, quelle nei sacchetti di plastica, delle volte un po' verdi ai bordi o bruciacchiate. Quelle che di sicuro erano cancerogene. Ma che ti facevano provare un piccolo gusto del proibito. Certo, un prezzo l'abbiamo pagato. Fegato, pancreas, stomaco.
Mézga család.
Un insieme di antenne, transistor e televisori vecchi.
Una vita in riso.