mercoledì 6 marzo 2013

MILES GLORIOSUS - Morire d'uranio impoverito - di Antonello Taurino (Scienza Express edizioni)

Il libro (con la prefazione di Franca Rame): una storia di soldati, di misteri, di morti, di responsabilità mai chiarite e del tentativo di seppellire verità scomode. Una storia che ha del paradossale ma che è veramente accaduta nel nostro Paese.
E chi è più credibile di due cialtroni per raccontarla?
Nato da una dettagliata inchiesta durata due anni, il testo viaggia su toni comicissimi pur raccontando una tragedia. Perché in verità due storie parallele s’intrecciano: quella dei soldati vittime dell'uranio impoverito nelle guerre degli anni 90’ e quella farsesca ed esilerante di due teatranti sciamannati, Mimmo e Pasquale, che cercano idee per il loro nuovo spettacolo di “teatro civile”. E al motto: “Le tragedie italiane a teatro se l’è già fregate tutte Marco Paolini, se c’è libera questa qui dell’uranio bisogna approfittarne!”, i due diventano inconsapevoli narratori di una delle pagine più tristi del nostro Paese.


I lettori: chi vuole sapere come vive e lavora un militare italiano. Chi si chiede che cosa c’è dietro le missioni di pace. Chi cerca di capire se tutto questo è necessario. Chi ama pensare ridendo e ridere pensando.