mercoledì 29 luglio 2015

"INCHIOSTRO DI PUGLIA - IL LIBRO" A GALATINA

Libreria Fabula e Vele Racconto presentano il libro Inchiostro di Puglia: introdurrà l'assessore alla cultura Daniela Vantaggiato, saranno presenti gli autori Sabrina Barbante e Gianluca Conte, coordinerà Antonio Liguori (La Gazzetta del Mezzogiorno), musiche di Francesco Napolitano. inoltre nel corso della serata ci sarà l'esposizione dei quadri di "omaggio alla taranta" degli artisti galatinesi Carla Casolari e Luigi Latino.

Giovedì 30 luglio, ore 20, Chiostro Palazzo della Cultura, piazza Dante Alighieri, Galatina. 

COLLANA DI POESIA MUSICAOS EDITORE





Nel settembre del 2014, con la pubblicazione di A nuda voce. Canto per le tabacchine di Elio Coriano, la collana di poesia di Musicaos Editore, che ho l’onore e il piacere di dirigere, ha mosso i suoi primi passi. Quello di Coriano è stato un battesimo importante che, oltre a presentarci all’attuale universo poetico con un’opera dall’indubbio peso specifico, ci ha spinto a lavorare con sempre maggiore attenzione e scrupolosità.

Da quel momento la nostra ricerca poetica, che affonda le radici ben più indietro nel tempo, ha portato sulla nostra strada molti autori e manoscritti, giunti in redazione in numero sempre crescente. Il nostro è un impegno costante, motivato dal credere fermamente che la poesia non sia morta ma vivissima, così come è vivo il lavoro che c’è dietro un testo poetico.

La collana di poesia di Musicaos Editore, che in autunno vedrà la pubblicazione di nuovi titoli, punta lo sguardo sull’opera dei poeti contemporanei, attraverso un’indagine puntuale dell’attuale panorama poetico, incontrando la sensibilità dell’urgenza, del ritmo, del sentire profondo, del lirismo, del sociale.

Gianluca Conte




sabato 25 luglio 2015

UNA CHIESA ED IL SUO CIELO: A Copertino una suggestiva osservazione astronomica

Domenica 26 luglio presso il Convento di Santa Maria di Casole a Copertino.

Il fascino delle rovine del Convento di Santa Maria di Casole, crocevia di sapere, santità, luogo di silenzio e studio, risalente al terzo secolo dopo Cristo, ospita questa serata, organizzata da Laboratorio di Idee Vico Serpe, dedicata all'osservazione delle stelle e alla loro poesia con il Centro di Ricerche Amatoriali Isaac Newton.
Nando Bardoscia e Vele Racconto ci accompagneranno con musica e parole.
Ma anche bruschette e buon vino!

Col patrocinio del Comune di Copertino.

lunedì 13 luglio 2015

MUSICAOS EDITORE A "DE LIBRIS LIBERIS" di Oria (Br), presentazione con Francesco De Giorgi

Lunedì 13 Luglio 2015, alle ore 19.30, presso il “Giardino di San Francesco” a Oria (Br), in via Tommaso Martini, l’Associazione “Il Pozzo e l’Arancio” darà il via a “De Libris Liberis”, un festival della microeditoria che è anche una tavola rotonda, nata per discutere dell’editoria e del suo ruolo nel territorio.
 
Le “Edizioni de Il Pozzo e l’Arancio”, Fuori Fuoco Edizioni, e Musicaos Editore si alterneranno nel dibattito, presentando la propria esperienza e dialogando ciascuno con uno dei propri autori. Luciano Pagano presenterà Francesco De Giorgi, che con Musicaos Editore ha pubblicato il suo terzo romanzo, dal titolo “I bassisti muoiono giovani”.

Durante la manifestazione gli editori ospiti saranno presenti con le proprie produzioni.

Musicaos Editore ha avviato le sue pubblicazioni di ebook, in formato digitale, nel settembre del 2012. Nel 2014 è stata la volta del ‘passaggio’ al formato cartaceo.
Dall’inizio del 2015, anno nel quale sono stati pubblicati 25 titoli, le opere di Musicaos Editore sono anche distribuite in tutte le librerie, sul territorio nazionale, e in tutti gli store digitali, in formato cartaceo e ebook. Di recente, sulle colonne del Corriere del Mezzogiorno, il giornalista e critico letterario Enzo Mansueto ha definito Musicaos Editore “erede di una delle esperienze culturali on line più significative dell’ultima stagione della letteratura pugliese”.

Nel mese di luglio Musicaos Editore lancerà la collana “Atalanti” nata in collaborazione con addastudio.it, per ospitare progetti editoriali originali dedicati ai momumenti, ai musei, alle arti e ai mestieri, al paesaggio, raccontati in modo nuovo e originale, con attenzione particolare ai curiosi e ai lettori di ogni età.

Info: www.musicaos.org
info@musicaos.it

mercoledì 8 luglio 2015

RITIRO FILOSOFICO CON "IL PENSIERO METACREATIVO" di Gianluca Conte

L’Associazione Vele Racconto, Dimora Silente B&B, Musicaos Editore e Itinerari Metacreativi presentano:
“Ritiro Filosofico con Gianluca Conte e Il pensiero metacreativo
.

“Il pensiero metacreativo. Nuovi percorsi della mente” (Musicaos Editore) è il testo di partenza per un seminario in cui si propone uno sguardo differente sulle nostre facoltà “percettive” e “meta-sensoriali”, attraverso la nostra dimensione simbolica tramite la filosofia, l’arte, la poesia, e tutto ciò che è nutrimento dello spirito (senza trascurare le pratiche creative “materiali”).
“il pensiero metacreativo” sarà un vero e proprio cammino che, stimolando il nostro lato interiore, ci porterà a conoscere una nuova dimensione creativa e a guardare noi stessi e il mondo da altre prospettive.

Il seminario si terrà nell’agrumeto della suggestiva Dimora Silente, B&B e laboratorio sartoriale, in cui le suggestioni creative si intrecciano con l’ospitalità e la professionalità di Francesca Iaconisi, fashion designer .

Organizzazione a cura dell’Associazione VeleRacconto; per info e prenotazioni: veleracconto@gmail.com; lucia.cordella@gmail.com
È gradita PRENOTAZIONE

sabato 4 luglio 2015

IL PENSIERO METACREATIVO di Gianluca Conte all'Arci Rubik di Guagnano

Domenica 5 luglio, alle ore 21, presso la sede dell’Arci Rubik, via Cellino 5, Guagnano (Le)

Arci Rubik in collaborazione con Itinerari Metacreativi e Musicaos Editore organizza l’incontro con Gianluca Conte, autore de “Il pensiero metacreativo. Nuovi percorsi della mente“, edito da Musicaos Editore, collana Itinerari metacreativi.

Dialogherà con l’autore Cristina Cagnazzo

Un affascinante percorso alla scoperta di un modo differente di intendere la creatività rispetto alla concezione tradizionale del momento creativo.

Una nuova idea che nasce da un modello di pensiero laterale, il pensiero metacreativo, che si pone al di là dell’immaginazione creativa come tendenza alla realizzazione di contenuti inessenziali, per muovere alla ri-scoperta del pensiero intuitivo, dell’aspetto prelogico del nostro universo/multiverso, delle forme originarie ed elementali della creatività e dell’arte.

Un cammino che, stimolando il nostro lato interiore, ci porterà a conoscere una nuova dimensione creativa e a guardare noi stessi e il mondo da altre prospettive.

Quale potrebbe essere il punto d’inizio di un cammino verso la ri-scoperta del nostro lato intuitivo e metacreativo? A nostro avviso, uno dei primi passi da compiere in tale direzione dovrebbe essere quello di ri-trovare (e rinnovare) la nostra relazione con la fantasia. La fantasia può essere interpretata come un’espressione immaginativa che si trova in stretta relazione con il pensiero metacreativo, un pensiero che, attraverso una conoscenza immediata della realtà, è capace di creare nuove forme ideative.
L’importanza della dimensione ludica, al di là della tradizionale valenza catartico-liberatoria; pensiero e atto creativo, ri-creativo, metacreativo.
L’intuizione come forma di conoscenza diretta della realtà e della propria interiorità (dall’antichità alle più recenti teorie e pratiche filosofiche, spirituali, creative). Un primo approccio al pensiero metacreativo come modello di pensiero laterale che va oltre la tradizionale concezione del momento creativo.
La riscoperta di tre aspetti imprescindibili della dimensione umana, spesso in contrasto con l’aspetto logico-razionale dell’individuo a causa delle idee preconcette “dettate” dalla cultura dominante.
Un approfondimento dell’intuizione come forma di conoscenza immediata del mondo e del proprio Sé, anche attraverso una riscoperta della dimensione fantastico-immaginativa.
La rilevanza di un ritorno all’idea primordiale di pensiero creativo, (propria dell’infanzia), attraverso una ricerca che sappia porre in relazione le varie forme di conoscenza con l’intuizione, l’immaginazione, la creatività. Simboli e rappresentazioni della metacreatività.
La storia personale dell’individuo come possibilità di arricchimento emotivo, creativo, conoscitivo. Le figure del pensiero metacreativo e la “sincronicità simbolica”.
L’arte e la creatività come momenti essenziali dell’interiorità e del benessere individuale e collettivo. Un percorso attraverso nuove forme artistiche e creative (intuizione, metacreatività, metazione) e correnti artistiche del passato che si erano avvicinate al momento metacreativo.
L’invito a intraprendere un cammino verso un modello di pensiero metacreativo, intuitivo, laterale, e verso pratiche rivolte alla riscoperta della nostra interiorità, del nostro spazio e del nostro tempo creativo.

GIANLUCA CONTE è nato a Galugnano, nel Salento, nel 1972. Laureato in filosofia, è poeta, scrittore, saggista, operatore culturale. È ideatore e curatore del progetto “Itinerari metacreativi”, di cui Il pensiero metacreativo è la prima pubblicazione. Cura un blog, Linea Carsica. È tra i collaboratori del blog Cammini Filosofici. Ha fondato, insieme a Michela Maria Zanon e Tiziana Pezzuto, l’associazione artistico-culturale “Eterarte”, con cui svolge una continua attività di ricerca sul territorio, interagendo con realtà nazionali e internazionali. Con la Zanon e con la musicista Cristina Cagnazzo ha dato vita al gruppo di lavoro “Apotema”, col quale porta avanti progetti culturali di ampio respiro, tra cui una Lectura Dantis performativa di cui è la voce. Da alcuni anni lavora a Madri a Est e Il segno di Caino, studi sulla situazione postbellica in Croazia e in diverse aree balcaniche, nati dai soggiorni e dagli incontri dell’autore in quelle terre; dal materiale di queste esperienze “in progress” sono tratti degli scritti inediti, alcuni dei quali diventati letture sceniche. L’autore, inoltre, collabora con diverse figure artistiche, tra cui Giuseppe Zilli, Sefora Cinzia Zippo, Alessandra Sessa, Luciano Pagano, Astragali Teatro e organizza conferenze, seminari e laboratori su argomenti di filosofia, simbologia, psicologia del profondo, creatività, arte.

Pubblicazioni:
La boutique della carne/Teste d’osso, Musicaos Editore, 2014, racconti;
Carmelo Bene inorganico, Musicaos Editore, 2014, saggio;
Cani acerbi, Musicaos Editore, 2014, romanzo, tradotto in inglese con il titolo di Unripe dogs;
Danza di nervi, Lupo Editore, 2012, raccolta poetica, vincitrice del Premio PugliaLibre 2012 nella sezione “raccolta lirica”;
Il riflesso dei numeri, Centro Studi Tindari Patti, 2010, raccolta poetica, finalista al concorso nazionale “Andrea Vajola”;
Insidie, Il Filo Editore, 2008, raccolta poetica.

Altri scritti dell’autore sono presenti in diverse antologie e sul Web.

Info: itinerarimetacreativi.wordpress.com
itinerarimetacreativi@gmail.com
http://www.musicaos.it

giovedì 2 luglio 2015

IN BILICO. STORIE DI ANIMALI TERRESTRI (Musicaos Editore) - La Feltrinelli Village di Afragola

Venerdì 3 Luglio 2015, alle ore 19.00, presso La Feltrinelli Village di Afragola (Via Santa Maria Nova), verrà presentata per la prima volta in Campania “In bilico. Storie di animali terrestri” (Nuovi racconti italiani), la raccolta di racconti edita di recente da Musicaos Editore, editore pugliese con sede nel Salento. Saranno presenti, in occasione di questa ‘prima’, due autori presenti nella raccolta, Paolo Merenda e Luigi De Gregorio. “In bilico. Storie di animali terrestri” contiene dodici racconti inediti, scritti da Paolo Colavero, Gianluca Conte, Luigi De Gregorio, Marco Goi, Belisario Laveneziana, Angela Leucci, Valentina Luberto, Paolo Merenda, Antonio Montefusco, Annarita Pavone, Marina Piconese.

Questi nuovi racconti italiani, scritti da autori nati tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta, descrivono la realtà del nostro paese, tra speranze, desideri, tra crisi del lavoro e volontà di cambiamento, in cerca di un nuovo possibile destino.

“In bilico. Storie di animali terrestri”, come recita il titolo della raccolta, offre punti di vista inediti e del tutto imprevisti sul nostro tempo, dal lavoro al precariato, passando per la tematica dell’immigrazione e toccando alcuni episodi della cronaca giudiziaria recente. Un libro che da voce a un nutrito gruppo di narratori meridionali che, per esperienza e vissuto, sono a metà – in bilico appunto – tra le proprie radici e l’aspirazione al cosmopolitismo. Una fotografia veritiera di ciò che è oggi il mettersi a narrare per chi è nato tra gli anni ‘70 e gli anni ‘80.

Il libro può essere ordinato in tutte le librerie, o acquistato online, negli store digitali, in formato cartaceo o ebook.

“In bilico. Storie di animali terrestri”, Musicaos Editore,
€10, pp. 130, ISBN 9788899315016

Info: http://www.musicaos.org
info@musicaos.it