martedì 25 agosto 2015

I BASSISTI MUOIONO GIOVANI di Francesco De Giorgi (Musicaos Editore) al Lido Dell'Ancora di Sant'Isidoro

Mercoledì 26 Agosto, alle ore 19.00, si terrà un nuovo appuntamento dell'Aperitivo Letterario a cura dell'associazione VeleRacconto, presso il Lido Dell'Ancora di Sant'Isidoro. Lucia Cordella (VeleRacconto), presenterà "I bassisti muoiono giovani", il nuovo romanzo di Francesco De Giorgi, pubblicato da Musicaos Editore. Al dialogo con l'autore si affiancherà un reading di brani del romanzo, nel quale Francesco De Giorgi sarà accompagnato, alla chitarra elettrica, da Pierluigi Congedi.

"I bassisti muoiono giovani" è la storia di un gruppo di ragazzi che decide di riunirsi, diversi anni dopo lo scioglimento della loro piccola band, per registrare - finalmente - i propri brani. Il ritorno sui propri passi è guidato da Giorgio Mestrelli, uno dei critici musicali più influenti della rete, bassista del gruppo. Nonostante il destino abbia scelto strade differenti per i cinque, i "Plettrofolle" ritroveranno immutate, suonando insieme, le sensazioni di un tempo. Dovranno però fare i conti con un diverso contesto sociale che li metterà nuovamente alla prova. Cinque ragazzi che formavano una band, una band che rappresentava un sogno, un sogno che avrebbe cambiato le loro vite. Se solo ne avessero avuto il tempo. Un affresco crudo e ironico.

Un racconto che è strutturato come un disco, centrato sulle passioni, sulla realizzazione personale e la contemporaneità. Un viaggio al ritmo di musica per scoprire l'importanza dei propri desideri. Francesco De Giorgi è nato a Casarano (Le) nel 1984. Nel 2007 si è laureato in Scienze della comunicazione presso l'Università degli Studi di Siena. Ha pubblicato i romanzi "Tu prepara il filtro" (Besa Editrice, 2011), "Una buona stella" (Lupo Editore, 2013). Musicaos Editore ha avviato le sue pubblicazioni di ebook, in formato digitale, nel settembre del 2012. Nel 2014 è stata la volta del 'passaggio' al formato cartaceo. Dall'inizio del 2015, anno nel quale sono stati pubblicati quasi trenta titoli, le opere di Musicaos Editore sono distribuite in tutte le librerie, sul territorio nazionale, e in tutti gli store digitali, in formato cartaceo e ebook. Di recente, sul Corriere del Mezzogiorno, il giornalista e critico letterario Enzo Mansueto ha definito Musicaos Editore "erede di una delle esperienze culturali on line più significative dell'ultima stagione della letteratura pugliese".

Info: www.musicaos.it 

mercoledì 19 agosto 2015

LA NOTTE DEI POETI, Parco Belloluogo, Lecce

VENERDÌ 21 AGOSTO 2015
ore 21,00
Parco Belloluogo, Lecce
INGRESSO GRATUITO
______________________

Ritorna "LA NOTTE DEI POETI" per celebrare, nel pieno dell’estate, la poesia.

Ospiti della serata:

Insintesi + Fabio Tolledi
“Le belle bandiere – poetry dub”

A partire dalla scrittura poetica de ‘Le belle bandiere’ di Pier Paolo Pasolini, e nella grana della parola poetica, si mescolano le sonorità dub del gruppo musicale InSintesi (Francesco Andriano de Vito e Alessandro Lorusso), alla voce recitante di Fabio Tolledi, scrittore, attore e regista di Astràgali Teatro. La riflessione poetica e i suoi ritmi, le pulsazioni della materia-poesia si fanno suono nella vocalità di Tolledi e nella sperimentazione musicale dub degli InSintesi.

Original Mascarimirì & Nux Vomica
“Luballubaleti sound system”

la band salentina dei Mascarimirì sarà affiancata dai Nux Vomica, un concerto con ritmi da ballo del sud d’Italia e Francia, dove il groove della pizzica salentina si fonde con la farandola nizzarda. I Nux Vomica sono guidati da Luigi Pastorelli, vero nome di Gigi de Nissa, che oltre ad essere autore, compositore, performer e fondatore del Carnevale Indipendente di Nizza, è una delle figure maggiormente collegate alla rinascita culturale e musicale occitana iniziata negli anni ottanta da Massilia Sound System e Fabulous Trobadors e alla sua rivisitazione in chiave moderna.

Gianluca Conte
“Dimore Liquide”
da testi di Attilio Bertolucci, Valeria Rossella, Paul Valéry
chitarra Elia Dell’Anna

Un viaggio poetico e sonoro che si muove tra i luoghi immaginari de “La città di Kitež”, raccolta edita nel 2012 dalla poetessa Valeria Rossella, attraversando “Il Cimitero Marino” di Paul Valéry e il romanzo in versi “La camera da letto”, di Attilio Bertolucci.

Simone Giorgino - Ilaria Seclì - Luciano Pagano
“Fede”

Fede è canto d’amore. Liturgia. Una veglia gentile e feroce che incarna, per grazia ricevuta, la potenza dei grandi silenzi e del mistero che custodiscono, traccia di ascendenze celesti e umanissime, congiunzione di terra e cielo, offerta. Un Cantico dei Cantici figlio di tempi inquieti franti monchi.

Simone Franco
“JukeBox Letterario”

È una sperimentazione di ricerca scientifico-artistica sul rapporto opera d'arte-fruitore, nel dialogo fra arte ed ascolto. Un intervento culturale che si pone tra il teatro e la ricerca della parola nell’ambito della narrazione. L'attore salentino, Simone Franco, offrirà la sua voce narrante per una interpretazione esistenziale di passi letterari di autori classici e contemporanei.
__________________

L’appuntamento è promosso da Astragali Teatro e rientra nel cartellone degli eventi del Comune per Lecce Capitale Italiana della Cultura 2015.


info: teatro@astragali.org - 0832.306194

lunedì 17 agosto 2015

PASSEGGIATA LETTERARIA NEL BORGO, Specchia (seconda edizione)

PASSEGGIATA LETTERARIA NEL BORGO
15 scrittori leggono le loro opere nell'incantevole centro storico di Specchia

SPECCHIA- Dopo il grande successo della prima edizione, torna lunedì 17 agosto alle ore 21 la “Passeggiata Letteraria nel Borgo- Letture ad alta voce nel centro storico”, un evento culturale curato dall'associazione culturale “LibrArti”, con il patrocinio del Comune di Specchia e della Pro Loco di Specchia; direzione artistica della scrittrice Tiziana Cazzato e della dirigente scolastica Edy Campi; allestimento scenografico a cura della pittrice Maria Grazia De Rinaldis e dell'architetto Stefania Branca.
L'incantevole borgo, nel cuore del Salento, uno dei più belli d'Italia si presenta come cornice ideale di un evento culturale davvero unico.
Gli angoli più caratteristici del centro storico, le corti e i cortili degli antichi palazzi accolgono quindici scrittori salentini e non che daranno vita a un magico megareading.
Per circa due ore leggeranno contemporaneamente pagine tratte dalle loro opere e il pubblico fluido, passando dalla Rua Ranne e proseguendo fino a via Braida, potrà fermarsi a gustare una lettura, per poi proseguire verso un nuovo autore, verso un nuovo libro. Incontrerà scrittori e libri differenti nel genere e nello stile, ascolterà la musica delle loro parole che accompagnerà i suoi passi in una lunga serata dedicata alla letteratura.
Prima che la Passeggiata abbia inizio il pubblico e gli autori protagonisti si incontreranno alle 21 nell'atrio di Palazzo Risolo, dove interverranno per un breve saluto il sindaco di Specchia, Rocco Pagliara, l'Assessore alla Cultura, Giorgio Biasco e Tiziana Cazzato, presidente dell'Associazione Culturale “LibrArti”.
Protagonisti di questa seconda edizione, arricchita e impreziosita da dei veri cammei sono: Fernando Branca, Stefano Cambò, Alberto Colangiulo, Gianluca Conte, Simone Cutri, Raffaele De Pascalis, Antonio Errico, Vita Iaia, Elisabetta Liguori, Massimiliano Mazzotta, Pina Petracca, Fabiana Renzo, Simona Toma, Wilma Vedruccio.
Un appuntamento davvero particolare per promuovere la cultura, per diffondere e condividere l'amore per i libri e la lettura, per invitare all'ascolto, per viaggiare con la fantasia attraverso le pagine, ma anche “con i piedi” fra gli angoli più belli del borgo antico di Specchia.
E così, il pubblico passeggiando fra le antiche stradine potrà fermarsi ad ascoltare in una caratteristica corte o nel cortile di un antico palazzo la voce di uno scrittore e scoprire e conoscere un autore, un libro e vivere un'emozione nuova e unica. Proseguendo, il pubblico incontrerà in un altro angolo, in un'altra corte un nuovo scrittore e libri e sensazioni nuove. E se l’ascolto della lettura di un libro avrà suscitato la sua curiosità, avrà la possibilità di acquistarlo presso la “Libreria sotto le stelle del borgo”, allestita per l'occasione nell'atrio del Castello e che venderà solo i libri degli autori presenti all'evento.
Alle ore 23 gli scrittori e il pub



mercoledì 12 agosto 2015

MUSICA NEL BORGO - Jazz e Libri a Casa Turrita, Presicce

MUSICA NEL BORGO - Jazz e Libri a Casa Turrita
12-13-14 Agosto 2015 - PRESICCE (Via Antonio Gramsci)

direttore artistico: Marco Bardoscia

Musicaos Editore sarà presente con le sue produzioni, per 5 straordinari appuntamenti in compagnia di Elisabetta Liguori, Francesco De Giorgi, Elio Coriano, Stella Grande, Nando Bardoscia, Pierluigi Congedi, Gianluca Conte, Simone Cutri; con dialoghi a cura di Lucia Cordella, Chiara Cordella, Luciano Pagano.
Ecco il programma completo degli appuntamenti letterari:
---
Mercoledì 12 Agosto - Ore 20:30 - Terrazzo Casa Turrita
- Elisabetta Liguori - "Il secondo giorno - Kiss for my angel"
Musica: Nando Bardoscia

- Francesco De Giorgi - "I bassisti muoiono giovani"
Chitarra: Pierluigi Congedi

Dialoga con gli autori: Lucia Cordella
---
Giovedì 13 Agosto - Ore 20:30 - Terrazzo Casa Turrita
Elio Coriano - "A nuda voce. Canto per le tabacchine"
con Elio Coriano (voce, testi), Stella Grande (canto, voce), Nando Bardoscia (musica)

Introduce: Luciano Pagano
---
Venerdì 14 Agosto - Ore 20:30 - Terrazzo Casa Turrita
Simone Cutri - "E nessuno viene a prendermi"
Musica: Nando Bardoscia

“In bilico. Storie di animali terrestri” Nuovi racconti italiani
Musica: Nando Bardoscia

Dialoga con gli autori: Chiara Cordella

martedì 11 agosto 2015

A NUDA VOCE. CANTO PER LE TABACCHINE di Elio Coriano (Musicaos Editore) a "La Notte Incanta" di Calimera

Presentazione del libro "A nuda voce. Canto per le tabacchine", di Elio Coriano (Ed. Musicaos).

Recital musicale a cura di Elio Coriano, Stella Grande e Luigi Marra.

«Elio Coriano con questa sua opera intende restituire una voce alle tabacchine morte il 13 giugno 1960 a Calimera, a causa di un incendio nei locali della ditta Villani e Franzo. Questo canto si unisce a quello di una generazione di salentini che hanno lavorato, anche in condizioni disumane, per garantire un futuro ai propri figli.»
(dalla quarta di copertina).


«C’è tutta la dimensione di Elio Coriano in questo ultimo lavoro poetico. C’è tutto un percorso che dall’esordio si articola assumendo la vita come una forma di resistenza poetica ai ‘mali” sociali.’”

“Ci sono un paio di mani callose morbide e bianche più della madonna, felici, bagnate dal sole e dalla fatica sotto le unghie. Ci sono un paio di mani callose morbide e bianche, sodali d’amore e crescita e maturazione, e sanno come fare del silenzio una canzone di fatica e lotta, di coscienza e amore.»
(dall’intervento di Francesco Aprile, all’interno del volume).