venerdì 16 dicembre 2011

Evanescenza

Dimmelo. Usa le parole che sai. O stai zitta. Capirei ugualmente lo scarto. Le carte. Che passano ad oltranza. Sul tuo viso. Il trucco leggero. I capelli nel vento. Ed io qui per te. Ancora. E ancora. E ancora. Ché non capisco. O so già tutto. O non so niente. Ciao amore.