martedì 27 novembre 2012

Estemporanea

Come la falce taglia le spighe
così una lama affilata recide
le parole che si sprecano invano
cercando di convincere i più
a rinunciare  a ciò che di superfluo
ricopre le emozioni.