domenica 24 marzo 2013

Lune a Est



È così difficile capire il dolore d’una madre?

Nel deserto dell’anime pure

esplode il sole sulle sabbie calde

asciuga lacrime versate in terre estreme

che dell’estremità hanno fatto croce

e non si ferma il mondo nel giorno delle morti

non si ode il canto pingue delle Lune

Lune smunte che implorano vittorie

su sconfitte e addolorano le gote

trattenendo le figlie nelle botti:

che non le vedano i soldati corazzati.

Figlia mia i cocci sono rotti

ma non puoi venderli al mercante d’armi

puoi tenerli ben nascosti sotto i ponti

dove passano acque riscaldate.

L'immagine del post: La sposa e la luna di Daniele Mariani